} -->

...la tua cucina pronta in pochi Click...

23.11.14

Progettare una cucina è un’operazione che deve essere pianificata con cura, valutando le necessità pratiche prima di tutto e successivamente le qualità estetiche del prodotto che si sta scegliendo.
Solitamente è l’arredatore ad aiutare il cliente, collaborando con lui per coniugare il budget a disposizione, l’estetica e la progettazione dello spazio. Il progetto è quindi pensato e calibrato per rispondere ai desideri manifestati dell’acquirente!
E se si volesse fare da soli? Oggi la tecnologia ci permette di poter soddisfare le nostre esigenze abitative standocene comodamente seduti a casa, semplicemente navigando in rete!
Questa alternativa, estremamente attuale, può rivelarsi molto allettante perché permette nella maggior parte dei casi di abbattere i costi dei prodotti, rendendo il cliente artefice in prima persona delle proprie scelte, senza intermediari.
Nel web questa possibilità è offerta da ArredaClick.com, una piattaforma e-commerce nata nel 2008 che oltre a varie proposte di arredo, presenta la sua nuova collezione di cucine componibili tutte 100% made in Italy.  
Questo significa che è possibile acquistare da soli una cucina on line, personalizzandola e configurandola secondo i propri desideri.
Il configuratore ha un’interfaccia semplice e intuitiva e può essere utilizzato gratuitamente senza effettuare nessuna registrazione. Questo vuol dire che potete divertirvi a progettare in completa autonomia la cucina dei vostri sogni, provando varie combinazioni fino a trovare quella che fa al caso vostro e in più, con un notevole risparmio sul prezzo finale del prodotto.
Sul sito propongono cinque modelli (Sirio, Maia, Iris, Dori e Sistema 901) tutti personalizzabili a piacere con colori, finiture e maniglie differenti!
Sono stata chiamata a dare un’opinione riguardo due dei loro modelli, Sirio di cui parleremo oggi e Maia, che vi presenterò in un altro post domani.

immagine ArredaClick


La collezione SIRIO è moderna ed essenziale, con le ante lisce, perfettamente in linea con i miei gusti e il mood di architettarte, per questo l’ho amata subito! 
Le configurazioni offerte sono molteplici, con colori prevalentemente nei toni naturali e finiture opache o laccate lucide. La cucina può essere realizzata come preferite attraverso il Kitchen Visual Planner, con cui mi sono divertita anche io, per poterne scoprire punti di forza e debolezze.


Ho progettato la mia cucina semplicemente scegliendo tra i vari blocchi proposti nel menù, con un sistema decisamente intuitivo; i disegni offerti di pianta e alzato permettono di organizzare al meglio lo spazio, mettendo il cliente in condizione di lavorare in autonomia senza particolari difficoltà. Dopo aver composto la cucina, sono passata a scegliere le finiture, i colori, le maniglie e i modelli di elettrodomestici cliccando nelle apposite sezioni dedicate.
Chiunque, collegandosi da un qualsiasi dispositivo mobile, può progettarsi la propria cucina senza bisogno di scaricare ed installare alcun software
Il sistema è molto funzionale, quello che manca a mio avviso è il fatto di poter visualizzare il modello finale con i colori e i dettagli scelti, come ad esempio le maniglie su basi e pensili, in modo da chiarire le incertezze sulla composizione progettata. 
Oggi, soprattutto in Italia c’è ancora molta diffidenza verso questa modalità di acquisto. In genere anche io amo poter vedere il prodotto, "toccare con mano" ciò che andrò a scegliere ma sono ben pronta ad aprirmi a questa nuova formula, visto che le garanzie ci sono e la convenienza anche!!!

☞ Il progetto mi piace, è interessante e va perfezionato per poter attrarre anche il pubblico più timoroso che non si farà certo sfuggire la possibilità di un buon prodotto prezzi vantaggiosi!



Buona domenica  


4 commenti:

  1. Fantastico, un blog che si occupa (anche) di arredamento! In genere l'arredamento poi oscura tanti altri argomenti, invece qui si trova davvero di tutto. Ho curiosato un pò sul sito, la cucina Maia dell'altro post è davvero bellissima, il colore bianco e quello cipria sono davvero un sogno... Purtroppo al giorno d'oggi mi sembra impossibile pensare di poter avere una cucina simile quando avrò una casa tutta mia... 100% legno è un'utopia se le finanze scarseggiano, siamo quasi rassegnati ad avere mobili economici e quindi in truciolato o roba simile... Mi sarebbe piaciuto vedere un po' i prezzi, giusto per sognare un po'... :)

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maira, anzitutto grazie!
      Sono contenta che la cucina ti sia piaciuta....ti consiglio di collegarti al sito e provare (anche solo per sognare) a realizzare una cucina "tipo"...potrai renderti conto dei prezzi vantaggiosi, perché il costo lo visualizzi mentre costruisci virtualmente la cucina!!! Un bacio :)

      Elimina
  2. Quello tra arte e artigianato è un duello tutto concettuale che va avanti da tempo. L'arte è unica o riproducibile in serie? L'arte descrive la realtà o la serve? E in questo secondo caso, cosa rimane all'artigianato? Trovo davvero molto interessanti a prescindere le riflessioni che proponete e sono contento di essere passato... così do anche un occhio e prendo spunto per le cucine. :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...