} -->

L'arte del Furoshiki

29.8.13

Il FUROSHIKI è un quadrato di tessuto, in genere di cotone o seta, usato nella tradizione Giapponese per contenere, trasportare oggetti  o avvolgere regali.
La parola è composta dal termine FURO che significa bagno, infatti in origine era utilizzato per riporre gli abiti e gli oggetti personali quando ci si recava ai bagni pubblici.
Il furoshiki era anche tenuto sotto al futon per consentire una fuga immediata in caso di incendio durante la notte.
Anticamente il suo utilizzo era comune, oggi è una tradizione che (purtroppo) a causa dei ritmi frenetici di vita sta lentamente scomparendo. Tuttavia, visto l'attuale interesse per le problematiche ambientali sarebbe auspicabile un ritorno a questa antica e raffinata arte!


 


Alcune idee scovate in rete...

idee via pinterest



 foulard, portabottiglie e carta da regalo



una deliziosa shopper bag via weebirdy



le meravigliose furoshiki della collezione il "nodo chic"


In rete trovate moltissimi video che spiegano come realizzare vari modelli di bag o packaging...io vi consiglio quelli di Letìcia Yabiku, bravissima e molto conosciuta per i suoi furoshiki!







...armiamoci di stoffe e iniziamo ad annodare!!!!



Mini cake e ricordi di Ferragosto

15.8.13

Ricordo quel giorno di Ferragosto,
eravamo tutti intorno ad un tavolo.
Ricordo quei bambini che spensierati
e gioiosi si rincorrevano girando intorno a noi.
E quello scoiattolo che, timidamente,
ad un cenno della mano si era avvicinato, per
poi fuggire non appena fosse stato troppo
vicino, sugli alberi d'intorno.
E ricordo la tavola imbandita a festa
e le tante parole e i sorrisi.
(...) 

Alda Merini




Buon Ferragosto 










Oggi mi sono divertita a preparare delle mini cake farcite con crema di cacao e nocciole. Lo spunto per l'impasto base l'ho preso dal blog di Sigrid Verbert - il cavoletto di Bruxelles - che vi consiglio di andare a sbirciare se non lo conoscete già!!!


Mini cake - ingredienti: (l'unità di misura è il vasetto di yougurt)

1 vasetto di yougurt da 125 ml
3 vasetti di farina
2 vasetti di zucchero di canna
1/2 vasetto di olio di semi di girasole (spremuto a freddo)
3 uova
scorza di limone grattugiata
1 cucchiaino di lievito
3 cucchiai di crema di cacao e nocciole o altra crema a piacere (mandorle, pistacchi, nocciole)


Procedimento:

Separare i tuorli dagli albumi. Lavorare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere lo yogurt e la farina setacciata insieme al lievito, alternandoli, e infine la buccia grattugiata del limone e la crema di cioccolato e nocciole. Montare gli albumi a neve e incorporarli delicatamente. Versare l’impasto nei pirottini da muffin e cuocere in forno già caldo a 170° per circa 18-20 minuti.
Far freddare bene e poi tagliare  a metà e farcire con altra crema di cioccolato e nocciole o con della panna...sono molto golosi!!!





Cucinare opere d'arte

9.8.13


Mondrian 
 via designfanpage



Caitlin Freeman è la pasticcera del Blue Bottle Coffee bar, il caffè del museo d'Arte di San Francisco (Usa) e insieme al suo team di cuochi realizza dolci ispirati ai capolavori di artisti, noti e meno noti. 
Per gustare le sue opere bisogna volare oltre oceano...nell'attesa possiamo ammirare queste meraviglie nel suo libro "Modern Art Dessert", una raccolta di fotografie e ricette che raccontano come l'artista è riuscita a tradurre foto, sculture e quadri in dessert prelibati.



Rothko


 Kudles

Cartagena


Matisse


Klimt


Magritte


Dalì


Avedon


 Pollock


 Bradford


Cragg
via myhomeasart




video





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...